Sette cose che forse non sai sulle tue emozioni.

  • Tu non sei le tue emozioni.

Le emozioni sono importanti, ma non definiscono chi siamo. Le emozioni sono segnali elettrochimici che fluiscono dal cervello al corpo come reazione alle esperienze quotidiane. Le nostre emozioni sono semplicemente lì per regolare pensieri e comportamenti basati su queste esperienze e fornirci dati sul mondo che ci circonda. Non danno informazioni su di noi né influenzano chi siamo, a meno che non lo vogliamo. Dobbiamo concederci di provare rabbia, se siamo arrabbiati, senza credere di essere per questo delle persone rabbiose. O di essere felici a volte, senza sentirci in obbligo di dover esserlo sempre.

  • Le emozioni vanno e vengono.

Uno dei motivi principali per cui possiamo sostenere che non siamo le nostre emozioni è che queste spesso vanno e vengono. E qualcosa di fondamentale come la nostra identità non si può basare su ciò che è volubile, e nemmeno cambiare come ci sentiamo. Anche le emozioni più intense e le reazioni fisiche come pianto, brividi, urla, nascono, raggiungono il picco e scendono nel giro di pochi minuti.

  • Le emozioni non sempre necessitano di una ragione specifica.

Quante volte ci siamo sentiti in un certo modo senza sapere perchè? O abbiamo dovuto fare i conti con un’emozione venuta fuori dal nulla? Anche se può farci sentire confusi ed è difficile dare un senso alle nostre emozioni quando ignoriamo la causa dietro di esse, a volte abbiamo soltanto bisogno di concederci di provare quello che stiamo provando, qualsiasi cosa sia. Senza voler a tutti i costi trovare una ragione per quello che sentiamo. Ci possono essere tantissimi motivi per un’emozione che proviamo, ma va comunque bene provarla. Quando ci sentiamo tristi, arrabbiati o stanchi, diamoci il permesso di esserlo, senza giudicarci. Tutte le tue emozioni sono ugualmente valide.

  • Le emozioni non sempre necessitano di una reazione.

Che si tratti di rabbia, gelosia, tristezza o malcontento, non c’è niente di sbagliato nel sentirsi in un certo modo. Non dobbiamo vergognarci o sentirci in colpa per le nostre emozioni, purché capiamo che non tutte le emozioni necessitano di una reazione. Quando finiamo col perdere il controllo e permettiamo alle nostre emozioni di sopraffarci, possiamo arrivare a dire o fare cose di cui poi potremmo pentirci.

  • Non esistono emozioni negative.

Abbiamo sempre pensato alle emozioni in positivo o negativo ma gli psicologi spiegano che esse in realtà sono neutre. Non esiste un’emozione buona e nemmeno una cattiva, perché le emozioni di per sé non sono nulla. Sono soltanto ciò che noi ne facciamo di loro. E anche se a volte può sembrare doloroso o opprimente sentire in modo così forte e profondo, permettere a noi stessi di fare seprienza delle nostre vere emozioni può insegnarci molto su noi stessi e su chi siamo veramente.

  • Tutte le emozioni servono a uno scopo.

Proviamo un ampio spettro di diverse emozioni, piene di sfaccettature. I nostri sentimenti sono una parte naturale della vita e servono a farci capire come siamo influenzati da ciò che accade fuori e dentro di noi. Ogni emozione ha uno scopo, per indirizzarci nella giusta direzione e per aiutarci a dare un senso a ciò che stiamo passando. Ad esempio: invidia e malcontento indicano che non siamo soddisfatti di noi stessi e che forse manca qualcosa nella nostra vita. La rabbia ci fa capire che i nostri confini sono stati oltrepassati. Ansia e paura ci proteggono da un eventuale pericolo. La felicità ci dice che ci sentiamo amati e al sicuro. La tristezza ci aiuta a processare la perdita di qualcosa per noi importante.

  • Le emozioni sono contagiose.

C’è un ultima cosa ma non meno importante da sapere sulle nostre emozioni: possono essere molto contagiose. Studi hanno dimostrato che quando siamo tra tanta gente, il nostro subconscio imita le emozioni che sente attorno a noi, come risposta all’innato desiderio di appartenere al gruppo. Sapendo questo, non deve stupire come l’avere persone “tossiche” nella propria vita riesca a deprimerci e a prosciugarci emotivamente. Per questo è importante circondarci di gente che ci tira su di morale, con cui è piacevole condividere il proprio tempo e con la quale sentirsi veramente connessi.

Pubblicità

4 Replies to “Sette cose che forse non sai sulle tue emozioni.”

  1. Riuscire a comprendere e vivere l’impermanenza delle forme ti fa vedere il mondo con occhi diversi e ti fa vivere meglio. La ripetizione estrema di alcune emozioni come la rabbia, l’ansia ci dice che dobbiamo cambiare qualcosa , eppure non riusciamo a far quel salto nelle ridda delle stelle .

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: