Fare ordine fuori per ritrovare la calma dentro.

Non so se Marie Kondo sia stata la prima ad accorgersi dell’effetto terapeutico del decluttering, ma sicuramente ha saputo diffondere questa verità nel mondo ed è stata la sua fortuna.

Personalmente, non amo il metodo kondo, non faccio pulizia nel mio armadio chiedendomi se un abito mi dia gioia o meno, né applico questa flosofia agli altri oggetti di casa. Mi reputo una persona molto pratica e per quanto riguarda vestiti e oggetti, posso dirvi che la mia regola è: se giace inutilizzato da un anno (o addirittura due) sicuramente non ti serve più.

Sembra semplice eppure vi assicuro che tantissima gente contrappone a questo un altro pensiero: e se mi servisse in futuro?

NO, non succederà. Quello che provi è soltanto resistenza all’idea di lasciar andare.

In poche parole (una): ATTACCAMENTO.

Ed è normale non volersi staccare dagli oggetti, caricarli più o meno di valore sentimentale addirittura. È umano. Però come insegnano egregiamente i buddhisti, l’attaccamento è un ostacolo da superare, se si aspira a vivere più serenamente.

Quindi iniziare a considerare le cose soltanto cose, in base alla loro utilità per noi è il primo passo verso la separazione da esse.

Ovviamente il consiglio per chi vuole approcciarsi al decluttering è di iniziare da qualcosa che non ha nessun legame affettivo con voi, ad esempio tutte le vecchie carte che si accumulano in casa, il cassetto dei calzini (vi servono davvero tutti quei calzini?), la roba accatastata e dimenticata da anni in garage. Vi assicuro che dedicarvi anche soltanto ad una di queste attività vi farà sentire meglio. Più leggeri. E più determinati a continuare esplorare nuove frontiere del riordino.

Ignoro cosa avvenga a livello cerebrale, ma una casa in ordine e più sgombra sembra avere davvero un effetto rigenerante sulla psiche. Il caos degli oggetti che ci circondano distoglie la nostra attenzione. Pensate alle spa, o alle case tipiche giapponesi (chissà se ne esistono ancora): gli ambienti praticamente vuoti, i colori neutri, diffondono nell’animo tranquillità e pace. Se anche non possiamo ricreare nel nostro appartamento esattamente lo stesso ambiente, possiamo impegnarci a migliorarlo liberandoci del superfluo. E godendoci il risultato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: